Era il 1977 e Lucio Battisti cantava dolcemente lasciandosi ispirare da un tema antico, da sempre affascinante e coinvolgente: il viaggio. Di lì a poco, nel 1987, avrebbe preso vita il progetto Erasmus, che oggi permette a migliaia di studenti di vivere un’esperienza di studio all’estero attraverso progetti e finanziamenti a livello europeo.

“Sì viaggiare, evitando le buche più dure, senza per questo cadere nelle tue paure, gentilmente, senza fumo, con amore… dolcemente viaggiare, rallentare per poi accelerare, con un ritmo fluente di vita nel cuore, gentilmente senza strappi al motore...”
Lucio Battisti

Molti di voi si staranno chiedendo: perché dovrei partire? Ne vale la pena? La risposta è sì. Quella che ci troviamo davanti è un’occasione, è l’occasione per vedere cosa ci sia al di là del nostro bellissimo paese, e di vederlo coi nostri occhi!! Non perderti dietro una foto, non fartelo raccontare. Vivilo. È un’opportunità per conoscere nuove culture, per aprire la mente ed esplorare diversi stili di vita. 
È una condivisione di prospettive, un incrocio di ambizioni.
È un’esperienza formativa e dal valore unico. 
Lascia la tua comfort zone e affronta questa nuova esperienza! 

#sharingiscaring